Progetto Miriam riceve la visita dell’Ambasciata U.S. presso la Santa Sede

In un incontro con sr. Imelda, Presidente di RENATE (Religiosi europei in rete contro il traffico e lo sfruttamento degli esseri umani) di cui le Suore Francescane dei Poveri sono membri da diversi anni, l’Ambasciatore U.S. presso la Santa Sede ha espresso il desiderio di conoscere un progetto impegnato contro il traffico di esseri umani.

Così, Progetto Miriam ha avuto l’onore di ricevere una visita del tutto speciale: l’Incaricato agli affari Patrick D. Connell ha portato l’apprezzamento e la gratitudine per il nostro servizio.

Abbiamo vissuto il tempo che ci ha dedicato in un clima di condivisione semplice e profonda sulla vita della casa,  le conseguenze dell’emergenza covid sul percorso delle ragazze con cui condividiamo la vita quotidiana, i loro drammi e i loro sogni. Le ha incontrate durante le attività di laboratorio apprezzando il loro impegno nell’apprendimento della lingua italiana primo passo per un cammino di integrazione che apre ad un nuovo futuro .

Con gratitudine abbiamo accolto il messaggio lasciato al termine della visita che ci conferma nel nostro impegno:

Sono profondamente onorato di esprimere il nostro supporto a voi e all’incredibile lavoro che fate.
Voi cambiate vite. Voi date speranza. Con auguri di continue benedizioni sempre.

– Patrick D. Connell, Chargé d’Affaires per l’Ambasciata US presso la Santa Sede

In a meeting with sr. Imelda, the President of RENATE (Religious in Europe Networking Against Trafficking and Exploitation) of which the Franciscan Sisters of the Poor have been members for several years, the US Ambassador to the Holy See, expressed the desire to know about a project committed against human trafficking.

Thus, Project Miriam had the honor of receiving a very special visit: the Chargé d’Affaires Patrick D. Connell brought the appreciation and gratitude for our service.

We lived the time he dedicated to us in an atmosphere of simple and profound sharing on the life of the house, the consequences of the covid emergency on the path of the girls with whom we share daily life, their tragedies and their dreams. He met them during the laboratory activities, appreciating their commitment to learning the Italian language, the first step on a path of integration that opens up a new future.

With gratitude we accepted the message left at the end of the visit which confirms our commitment:

I am deeply honored to be able to express our support for you and the incredible work you do.
You change lives. You give hope. With wishes for continued blessings always.

– Patrick D. Connell, Chargé d’Affaires for the U.S. Embassy to the Holy See

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dodici + 20 =